Le ideatrici:

Susanna Pelagatti

Professore Associato presso il Dipartimento di Informatica dell'Università di Pisa. Da alcuni anni si occupa di come usare la tecnologia per migliorare la vita delle persone disabili. Dal 2011 è presidente dell'associazione Autismo Pisa Onlus.

Maria Claudia Buzzi

Laureata in scienze dell’informazione, lavora presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche. Ama abbinare alla ricerca la realizzazione di cose che possano servire davvero a migliorare la vita delle persone.

Marina Buzzi

Informatica, lavora presso il CNR di Pisa, Consiglio Nazionale delle Ricerche. Usa la fantasia anche nei progetti di ricerca, predilige l’ambito sociale e della salute.




Anna Maria Rastello

Informatica da sempre e per sempre, mamma in formato extra large, un vulcano di idee in continua eruzione, convinta che lo scopo principale della nostra vita sia lasciare il mondo leggermente migliore di come l’abbiamo trovato.

Come nasce:


Una mamma informatica e due figli disabili ormai adulti che, avendo mille impegni, professionali e non, devono affrontare numerosi viaggi in treno in giro per l’Italia. Spesso da soli, un po’ per scelta e un po’ per necessità. La soluzione sarebbe viaggiare in treno seduti affianco a un passeggero informato, una persona che al bisogno possa dare loro un piccolo aiuto. Ma come fare? Un’idea come una folgorazione: mettiamo in contatto viaggiatori che debbano percorrere la stessa tratta su un mezzo pubblico, creando una condivisione di treni, bus, aerei, navi, per viaggiare in compagnia e scambiarsi tempo, parole e piccole gentilezze. Una soluzione utile anche per mille altre situazioni: un nonno che voglia andare a far visita ai nipotini, una ragazza che sciando si sia strappata i legamenti del ginocchio o una giovane mamma in gravidanza che abbiano necessità di essere aiutate a trasportare i bagagli, un papà con il minuscolo figlio che preferisca sapere che vicino a loro siede una persona disposta a dare una mano a tenere tranquillo il piccolo. Nasce così l’idea di ConTatto, per entrare in contatto con altri viaggiatori, con estremo tatto.